lunedì, Giugno 27, 2022
No menu items!

Maturità, studenti soddisfatti dopo la prima prova: “Tracce interessanti”. Ecco le più scelte

Ultime Notizie

Cnpr forum: “Piena autonomia alle Casse professionali”

Cantalamessa (Lega): “La doppia tassazione è iniqua” Tondo (Noi con l’Italia): “Garantire una pensione dignitosa agli autonomi” Di Sarno (Insieme per...

Le prime pagine dei quotidiani di Lunedì 27 Giugno 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE...

DIRETTA | Comunali, lo spoglio dei ballottaggi. Tommasi in vantaggio a Verona, Parma e Piacenza verso il centrosinistra

A cura di Carmen Credendino, Vittorio Di Mambro Rossetti, Nico Perrone, Federico Sorrentino ROMA – Urne chiuse per i ballottaggi...

ROMA – Tornare a impugnare la penna, riflettere, scrivere. Dopo due anni di prove solo orali, per i maturandi del 2022 oggi è stato il giorno della prima prova scritta: il tema di italiano che non veniva svolto dall’estate del 2019. Ma anche se sono in pochi ad aver scelto di indossare la mascherina – solo raccomandata per gli Esami di Stato – il Covid è ancora una ferita aperta. “Dopo due anni con il Covid, avremmo preferito un esame diverso, specie per quanto riguarda le prove scritte perché non c’è stato modo di esercitarsi sui testi”, dice uno studente del liceo ginnasio ‘Tasso’ di Roma. Ma per Pietro, invece, “era giusto che si tornasse agli esami scritti, anche se con tutte le difficoltà”.

Le tracce proposte dal ministero sono state apprezzate da quasi tutti gli studenti. Tra le più gettonate, l’analisi del testo di Verga e il testo di Luigi Ferrajoli, ‘Perché una Costituzione della Terra?’, che dava agli studenti la possibilità di confrontarsi sul tema della pandemia e dei suoi effetti economici e sociali. “È stata una prova interessante, le tracce erano molto belle – dice Chiara, studentessa del liceo scientifico ‘Righi’ di Roma – ci tenevamo a fare questo esame, per noi è un segno di crescita personale”.

Anche per Andrea, “i temi erano molto attuali e le tracce abbastanza semplici. La mia scelta è ricaduta sul testo di Vera Gheno e Bruno Mastroianni sui social network e l’importanza e i rischi del web. Ne avevamo parlato in classe nell’ambito dell’educazione civica”. Secondo uno studente, “due anni di Covid hanno influito molto sulla didattica: i docenti si sono ritrovati a recuperare il programma dello scorso anno, quindi non siamo riusciti a fare tutto il programma bene”.

In molti quindi avrebbero preferito che anche quest’anno, come i due precedenti, ci fosse un’unica prova orale e non due prove scritte più il colloquio. Domani, la seconda prova scelta però dalla commissione interna. “Siamo agitati per la prova di matematica – dicono alcuni studenti del ‘Righi’ – ma anche sereni, perché a prepararla sarà il nostro docente”. Mascherina bassa per quasi tutti i maturandi. “Alcuni hanno messo la chirurgica, ma la maggior parte di noi ha scelto di non metterla – dice un ragazzo fuori dai cancelli – Avevamo le finestre aperte e c’era distanza tra i banchi. Ci siamo sentiti sicuri di poterle abbassarle”.

LE TRACCE PREFERITE DAGLI STUDENTI

La traccia che parte da un brano tratto dal libro ‘Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello’, di Vera Gheno e Bruno Mastroianni, dedicata alle potenzialità e ai rischi di un mondo iperconnesso, è la più scelta dalle studentesse e dagli studenti che oggi hanno affrontato la prima prova scritta dell’Esame di Stato. È stata infatti svolta dal 21,2% dei maturandi.

Il 18% delle candidate e dei candidati ha invece optato per la traccia che parte da un brano tratto dal libro ‘La sola colpa di essere nati’, di Gherardo Colombo e Liliana Segre, che proponeva una riflessione sulle leggi razziali. Al terzo posto, con il 16,5% delle preferenze, l’analisi del testo tratto da ‘Nedda. Bozzetto siciliano’ di Giovanni Verga. Il 15,8% dei candidati si è cimentato con il tema della musica, a partire da un brano tratto da ‘Musicofilia’ di Oliver Sacks. Il 14% delle studentesse e degli studenti ha scelto la traccia che partiva da un passaggio del libro ‘Perché una Costituzione della Terra?’ di Luigi Ferrajoli. L’11,6% ha preferito quella che faceva riferimento al discorso pronunciato l’8 ottobre 2021 alla Camera dei Deputati dal Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi. Infine, il 2,9% delle studentesse e degli studenti ha scelto l’analisi della poesia ‘La via ferrata’ di Giovanni Pascoli.

La traccia più scelta a livello nazionale è anche quella preferita negli Istituti tecnici (24%) e negli Istituti professionali (26,9%). Nei Licei i ragazzi hanno preferito la traccia su Verga (21,5%). I dati derivano da un’indagine campionaria rappresentativa a livello nazionale. Domani, giovedì 23 giugno, dalle ore 8.30, si svolgerà la seconda prova scritta.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Maturità, studenti soddisfatti dopo la prima prova: “Tracce interessanti”. Ecco le più scelte proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

Cnpr forum: “Piena autonomia alle Casse professionali”

Cantalamessa (Lega): “La doppia tassazione è iniqua” Tondo (Noi con l’Italia): “Garantire una pensione dignitosa agli autonomi” Di Sarno (Insieme per...

Le prime pagine dei quotidiani di Lunedì 27 Giugno 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it L'articolo Le prime...

DIRETTA | Comunali, lo spoglio dei ballottaggi. Tommasi in vantaggio a Verona, Parma e Piacenza verso il centrosinistra

A cura di Carmen Credendino, Vittorio Di Mambro Rossetti, Nico Perrone, Federico Sorrentino ROMA – Urne chiuse per i ballottaggi delle elezioni amministrative nei 65...

Al via il G7 in Germania. Von der Leyen: “L’energia spinge i prezzi, la risposta è il RePowerEu”

ROMA – “Prima sessione. Per rafforzare l’economia globale, dobbiamo: affrontare l’inflazione, mantenendo la crescita; sostenere la sostenibilità ambientale e sociale, pur mantenendo la stabilità...

Mafia, Saviano: “La situazione è drammatica, infiltrazione criminale immensa”

ROMA – “Non è difficile fare un bilancio, la situazione è drammatica, nel senso che il sistema giudiziario è lento, spesso inefficace, macchinoso. Dall’altro...

Potrebbe interessarti anche...