mercoledì, Giugno 23, 2021
No menu items!

Roma, Calenda: “Al ballottaggio non farò accordi con nessuno”

Ultime Notizie

Vaccino, Aifa: “Astrazeneca controindicato per chi ha pregressa sindrome Cls”

ROMA –  Nei primi giorni successivi alla vaccinazione con Vaxzevria, il vaccino anti covid di AstraZeneca, sono stati segnalati casi...

Ex Ilva, dal Consiglio di Stato niente stop per l’area a caldo

BARI –  È stata pubblicata oggi la decisione del Consiglio di Stato dopo l’udienza dello scorso 13 maggio che...

Secondo giorno consecutivo di sciopero per i lavoratori dell’ex Ilva di Genova

GENOVA – Seconda giornata consecutiva di sciopero e manifestazione per i lavoratori dello stabilimento Acciaierie d’Italia di Genova Cornigliano...

ROMA – “Al ballottaggio non farò accordi con nessuno. Ho presentato una lista civica che non risponde ai partiti e un programma di 1.500 pagine. Io parlerò con i cittadini perché quando si accetta un appoggio da qualcuno al ballottaggio lo si fa in cambio del fatto che poi bisogna far gestire a quel qualcuno un pezzo di città, come i trasporti o i rifiuti. Ma così si ricomincia da capo da capo. Io, invece, non farò accordi con qualcuno che mi dirà: ‘ok ma ora metto io quello che gestisce Ama o qualcos’altro’”. Così il candidato sindaco di Roma e leader di Azione, Carlo Calenda, ospite della trasmissione Tagadà.

“MATONE PROSINDACO DI CENTRODESTRA? SARÀ COME LA PRO LOCO…”

L’ex ministro ha anche detto la sua sulla decisione del centrodestra di candidare il ticket Enrico Michetti-Simonetta Matone per il Campidoglio, con l’ex procuratrice del Tribunale dei minori che assumerebbe l’incarico di prosindaco. “Non so cosa sia. Sarà tipo la pro loco – ha ironizzato Calenda – Comunque Michetti e Matone non li conosco. Posso dire, comunque – ha aggiunto il leader di Azione – che un fan totale della Meloni mi ha detto recentemente che se non avessero messo uno buono avrebbe votato per me. Poi ha confermato la scelta per me… Se pescherò a destra? Io parlerò a tutti i cittadini romani. Alle elezioni per il sindaco non si può parlare solo ai cittadini di sinistra o di destra”. Infine, dopo che Matteo Renzi ha dichiarato che se potesse votare a Roma sceglierebbe il candidato di Azione per il ruolo di primo cittadino, Calenda ha dichiarato: “Non ci sentiamo da parecchio tempo ma sono contento abbia detto che se fosse di Roma voterebbe per me”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Roma, Calenda: “Al ballottaggio non farò accordi con nessuno” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

Vaccino, Aifa: “Astrazeneca controindicato per chi ha pregressa sindrome Cls”

ROMA –  Nei primi giorni successivi alla vaccinazione con Vaxzevria, il vaccino anti covid di AstraZeneca, sono stati segnalati casi...

Ex Ilva, dal Consiglio di Stato niente stop per l’area a caldo

BARI –  È stata pubblicata oggi la decisione del Consiglio di Stato dopo l’udienza dello scorso 13 maggio che ha disposto l’annullamento della sentenza...

Secondo giorno consecutivo di sciopero per i lavoratori dell’ex Ilva di Genova

GENOVA – Seconda giornata consecutiva di sciopero e manifestazione per i lavoratori dello stabilimento Acciaierie d’Italia di Genova Cornigliano contro la richiesta dell’azienda di...

La variante Delta spaventa l’Emilia-Romagna. Bonaccini: “Bisogna dare l’ultima zampata al Covid”

BOLOGNA – Per Stefano Bonaccini bisogna ancora dare “l’ultima zampata” alla pandemia. Il rischio che si abbassi la guardia troppo presto c’è, “anche in...

Pregliasco: “Varianti? Sono quattro quelle che preoccupano”

ROMA – “Le varianti sono un fatto naturale, ormai siamo arrivati alla Lambda, l’undicesima lettera dell’alfabeto greco, ma credo che arriveremo alla fine dello...

Potrebbe interessarti anche...