Vergassola: “Mio padre, malato oncologico 88enne, è ancora in attesa del vaccino”

0
184

GENOVA – “Mio padre ha 88 anni ed è malato oncologico. Abbiamo seguito le procedure per ricevere la chiamata perché venga vaccinato, ma siamo ancora in attesa. Non si capisce la logica: c’è gente più giovane di mio padre che è già stata vaccinata, magari prenotando online. Ora però se prenoti online ti danno appuntamento a giugno. Non si capisce che cosa bisogna fare”. Lo denuncia il comico spezzino Dario Vergassola, in un video diffuso dall’ex candidato giallorosso alla presidenza della Regione Liguria, Ferruccio Sansa.

Vergassola, non senza un velo di ironia, attacca la gestione della campagna vaccinale da parte della Regione Liguria. “Chiedo a quello che ha organizzato questo caos: perché non avete fatto una bella tombola in piazza per gli anziani, così passavano anche un po’ di tempo. Uno vince un po’ di farinata e uno il vaccino. Sarebbe stato più logico. Trovo tutto questo imbarazzante e ansiogeno per noi e per gli anziani che abbiamo a casa perché non sappiamo a chi rivolgerci”. Poi, torna al sarcasmo: “Ho scoperto che gli avvocati sono categorie a rischio e le badanti no. Posso chiamare un avvocato per fare da badante a mio padre?”.

LEGGI ANCHE: A Sanremo spot della Liguria su spettatori assonnati. Amadeus stizzito: “Battuta evitabile”

L’articolo Vergassola: “Mio padre, malato oncologico 88enne, è ancora in attesa del vaccino” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here